La Galette de Rois

-
15 Commenti

Ho appena infornato.

Intanto incomincio a scrivere la ricetta, mentre si sprigiona un profumo di burro e mandorle da far girare la testa.
Inspiro profondamente, immaginando la ricca crema dolce e burrosa avvolta dagli strati della pasta sfoglia dorata e zuccherina.

Questo dolce se la merita davvero la corona con la quale viene servito!

La tradizione vuole che al suo interno sia nascosto un portafortuna, una volta era un fagiolo, poi è stato sostituito da una piccola statuetta in ceramica.
Quando è il momento di servire il dolce, il più piccolo della famiglia si nasconde sotto il tavolo e, dopo che la torta è stata tagliata, dice a quale dei commensali va data ogni fetta e chi trova il fagiolo nella sua, mette la corona e diventa il re della giornata.

Oggi è il giorno in cui i Re Magi arrivarono a Betlemme con i doni per Gesù Bambino, una tradizione che precede e si incrocia con la leggenda della Befana, che racconta come i Re Magi, durante il viaggio verso Betlemme, si fermarono alla casa della vecchietta e la invitarono ad unirsi a loro.
La Befana declinò l’invito e lasciò partire i Magi da soli, ma poi ripensandoci, decise di seguirli.
Non riuscendo a ritrovarli, nel buio della notte, da allora, lascia a tutti i bambini un dono, sperando che fra quei bambini ci sia Gesù.

In Francia l’Epifania è chiamato “Il giorno dei Re” e si festeggia con questo dolce.

Io ne ho fatto una versione mignon.

galettederois

 

La Galette de Rois

Per circa 7-8 piccole galettes

Ingredienti

    Per la pasta sfoglia:
  • 250 g di farina Manitoba
  • 35 g di burro morbido
  • 130 g di acqua
  • 6 g di sale
  • 250 g di burro per sfogliare
  • Per la crema pasticcera:
  • tuorli 3
  • g 75 di zucchero
  • g 20 di maizena
  • 250 ml di latte
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • Per la crema frangipane:
  • 125 g di burro morbido
  • 125 g di farina di mandorle
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 15 g di maizena
  • 15 g di rum
  • Per spennellare:
  • 1 uovo sbattuto
  • zucchero a velo

Istruzioni

  1. Per la pasta sfoglia:
  2. Nella ciotola dell'impastatrice versare la farina ed il burro morbido e far girare un minuto.
  3. Aggiungere il sale e l'acqua e lavorare quel tanto che basta per avere un impasto omogeneo ma non liscio. Avvolgere nella pellicola e mettere in frigorifero per almeno un paio d'ore.
  4. Tirare fuori dal frigorifero il burro per sfogliare che deve essere lavorabile ma non troppo morbido, metterlo tra due fogli di carta da forno e stenderlo con il mattarello a circa 1 cm di spessore.
  5. Stendere la pasta, inserire nel mezzo il burro e ripiegare i lati verso il centro.
  6. Stendere nuovamente e fare una piega a tre. Mettere a riposare per mezz'ora in frigorifero.
  7. Ripetere il procedimento altre 2 volte.
  8. Per la crema pasticcera:
  9. Portare a bollore il latte in un pentolino con la bacca di vaniglia tagliata a metà per lungo.
  10. Montare i tuorli con lo zucchero fino ad avere una massa chiara e spumosa; aggiungere la maizena e mescolare con un cucchiaio. Versare a filo il latte e, sempre mescolando, rimettere sul fuoco a fiamma bassa finchè la crema non si addensa.
  11. Passare sulla superficie un pezzetto di burro per non fare formare la pelle e fare raffreddare.
  12. Per la crema frangipane:
  13. Mescolare la farina di mandorle, il burro e lo zucchero. Aggiungere l'uovo ed il tuorlo leggermente sbattuti, facendoli assorbire a poco a poco. Infine aggiungere la maizena, il rum e 180 g di crema pasticcera.
  14. Come fare la galette:
  15. Stendere la pasta sfoglia ad uno spessore di circa 3-4 mm e con l'aiuto di un piattino ritagliare dei cerchi di 10-12 cm di diametro. Spennellare i bordi con l'uovo sbattuto e con la sac a poche riempite il centro con la crema
  16. Se volete, questo è il momento per mettere la "féve".
  17. Coprite con dei cerchi di pasta leggermente più grandi
  18. Con l'aiuto di un coltello e del dito indice create una decorazione lungo il bordo sigillando bene
  19. Spennellate con l'uovo sbattuto
  20. e mettete in frigorifero per un'oretta. Questo fa sì che la pasta non si ritiri e si deformi durante la cottura.
  21. Spennellate ancora con l'uovo e con una punta create delle decorazioni a piacere.
  22. Spolverizzate con lo zucchero a velo e cuocete in forno a 200°C per circa 20 minuti.
http://www.valentinavenuti.it/2014/01/la-galette-de-rois-2/

 

Ci sono 15 commenti su La Galette de Rois

  1. Morena
    6 Gennaio 2014 alle 10:48 (5 anni fa)

    Che meraviglia Valentina!! L’ho vista tante volte ma mai fatta. Oggi me l’hai ricordata e la voglia di provarla è ancora più forte.
    Anche in Svizzera c’è una tradizione simile ma invece di questo dolce c’è la Couronne de Roi (corona del re) che è praticamente una brioche semplice.
    Ti mando un abbraccio e non vedo l’ora di riabbracciarti!!!
    Morena

    • Valentina Venuti
      7 Gennaio 2014 alle 9:44 (5 anni fa)

      Ho visto la tua Couronne Morena, è bellissima! e sicuramente più leggera, perchè questa in quanto a contenuto di grassi non scherza ;)
      ci vediamo presto, sono così contenta!

  2. paola
    6 Gennaio 2014 alle 12:45 (5 anni fa)

    che belle complimenti e buona epifania

    • Valentina Venuti
      7 Gennaio 2014 alle 9:45 (5 anni fa)

      Grazie Paola, anche a te :)

  3. Lou
    6 Gennaio 2014 alle 13:08 (5 anni fa)

    Ho gli occhi a cuore.
    Che delicatezza, sono bellissime le tue mini gallette.
    Da brava svizzera mi son cimentata in una più semplice corona dei Re Magi, purtroppo non avevo controllato di avere in casa alcuni ingredienti e ho improvvisato (ho tirato veloce un occhio sopra e vedo che Morena ha citato lo stesso pane ;) )
    È venuto un pane un poco gnucchetto ma che posterò comunque perché ha un sapore davvero buono e ho deciso di lavorarci sopra per migliorare l’impasto.
    Vado a fare il post ;)
    Un abbraccio e buona Epifania
    Lou

    • Valentina Venuti
      7 Gennaio 2014 alle 9:47 (5 anni fa)

      Grazie Lou ^_^ tu sei sempre originale, bravissima a reinterpretare le ricette!
      passo da te a curiosare

  4. francesca
    6 Gennaio 2014 alle 13:21 (5 anni fa)

    Che acquolina che mi è venuta, mi sembrava di sentire il profumo pure a me.

    • Valentina Venuti
      7 Gennaio 2014 alle 9:47 (5 anni fa)

      ciao Fra, magari visto che tirava vento forte ti è arrivato ;)

  5. lucy
    6 Gennaio 2014 alle 23:19 (5 anni fa)

    mio fratello e cognata sono amanti della Francia per cui lo fanno sempre.tu cosa hai messo dentro la tua galletta?!…un bacio!

    • Valentina Venuti
      7 Gennaio 2014 alle 9:49 (5 anni fa)

      Purtroppo credo che le féve si possano trovare solo in Francia, mi sono accontentata di un fagiolo ^_^

  6. veronica
    7 Gennaio 2014 alle 10:57 (5 anni fa)

    valentina hai le mani d’oro sei un qualcosa di straordinario complimenti davvero sono una favoola

    • Valentina Venuti
      7 Gennaio 2014 alle 22:08 (5 anni fa)

      ma grazie Veronica! detto da te è davvero un bel complimento :)

  7. Isabel
    7 Gennaio 2014 alle 11:38 (5 anni fa)

    Delicate e deliziose! In questo momento di sconforto (post vacanze..) una di queste gallette mi darebbe molto ma molto sollievo ;)
    Mi piace la storia legata a questo dolce.
    Buona giornata
    Isabel

    • Valentina Venuti
      7 Gennaio 2014 alle 22:11 (5 anni fa)

      A chi lo dici Isabel…stasera dopo il primo giorno post vacanze sono distrutta!

  8. Coccola Time
    15 Gennaio 2014 alle 23:38 (5 anni fa)

    oddio che spettacolo…..sono quasi romantiche…le tue mani con queste leccornie calde …commoventi…la sfoglia calda..la crema …l’odore di vaniglia…sei sempre uno spettacolo!!!!