Plum cake al cioccolato con pere e cannella

-
2 Commenti

Zero è un bel numero. “Ricominciare da zero” è una preghiera che dovremmo recitare a cicli di vita sincronici. Quando un amore finisce. O il lavoro ci spezza. Quando l’asticella del limite si sposta. Il fallimento scalza la vittoria. E l’apatia ci ferma. Zero è un bel numero. “Ricominciare da zero” è una voce aggiunta al dizionario, e recita così: “Ci sarà sempre un altro amore, un altro viaggio, un altro accordo musicale da intonare sulle corde della vita. Comprerai abiti nuovi, nuovi trucchi e nuovi libri. Ti sentirai nuova pure tu. Mangerai cibi insoliti. Perderai la rotta, tra le strade di una cittadella dal nome impraticabile e straniero, ed imparerai la differenza che passa tra il viaggiatore ed il turista. Farai scelte nuove, e nuovi errori. Sorriderai al pensiero di non commettere più gli stessi. Qualche volta ti sentirai diversa, e farà paura. Certe altre ti sentirai te stessa, e sarà magnifico. Perciò tu prova. Il prezzo di un sogno è il suo coraggio.
Antonia

Buon 2015!!! dovrei dire, oggi è il primo giorno dell’anno.

Ma ci credete che per me è un giorno come un altro? Io non sento per nulla la fine e l’inizio allo scadere di un anno, il tempo per me è relativo, è una convenzione umana.

Anzi, credo che il tempo sia un limite per l’uomo, un limite che ci siamo creati noi stessi: da quando si insegna ad un bambino a leggere le lancette dell’orologio, gli si toglie la libertà, da quel momento il concetto di ineludibilità del tempo scandirà per sempre ogni istante della sua vita, egli smetterà di seguire il suoi istinti, di mangiare quando ha fame e dormire quando ha sonno ed incomincerà ad assoggettarsi alle convenzioni che abbiamo creato.

Quindi, a mio parere, non è necessario aspettare l’inizio di un anno nuovo, ma si può scegliere di partire da zero in ogni momento, in un giorno come un altro, alzarsi e decidere di rivedere e di ricalibrare la misura che si è perduta nella noia e nell’abitudine.

Vi lascio, oltre alla ricetta, alcune meravigliose lezioni di vita suggerite da Albert Einstein su cui mi piacerebbe lavorare, apparentemente semplici, ma non so se mi basterà una vita per arrivarci…

Segui la tua intuizione
“La mente intuitiva e’ un dono sacro, la mente razionale e’ un fedele servo…Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono.”

 Impara ad essere ottimista
“E’ meglio essere ottimisti e avere torto, che pessimisti e avere ragione.”

Scegli di essere felice
“Ogni minuto che passi arrabbiato perdi sessanta secondi di felicità.”

 Se vuoi puoi
“C’è una forza motrice più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica: la volontà.”

 Vivi qui e ora
“Non penso mai al futuro, arriva così presto.”

Cambia i tuoi pensieri e cambierà il tuo mondo
“Il mondo che abbiamo creato è il prodotto del nostro pensiero e dunque non può cambiare se prima non modifichiamo il nostro modo di pensare.”

Ricerca l’equilibrio nel movimento
“Saper vivere è come andare in bicicletta: per mantenere l’equilibrio non bisogna mai smettere di muoversi.”

Adattati ai cambiamenti
“La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario.”

 

Tutto questo da domani, adesso, potete anche limitarvi a sbucciare le pere ;)

 

1-2-DSC_0024.NEF

Plum cake al cioccolato con pere e cannella

Plum cake al cioccolato con pere e cannella

Per uno stampo da plum cake da 22 x12 x 8 cm.

Ingredienti

    Per le pere sciroppate:
  • 4 pere piuttosto piccole
  • 500 ml di acqua
  • 50 g di zucchero
  • 1 pezzetto di cannella
  • 3 chiodi di garofano
  • la scorza di mezza arancia
  • Per l'impasto:
  • g 230 di farina Torte e Biscotti Molino Grassi
  • 90 g di zucchero di canna
  • 40 g di cacao amaro
  • 12 g / 1 bustina di polvere lievitante per dolci
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 280 ml di latticello*
  • 120 ml di olio di mais
  • Per finire:
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 1 pizzico di cannella
  • Per la glassa:
  • 100 g di cioccolato fondente al 70%
  • 100 g di zucchero
  • 3 cucchiai di acqua
  • 30 g di burro

Istruzioni

  1. Per prima cosa prepara le pere: sbucciale partendo dal fondo e lasciando il picciolo.
  2. Tagliale a metà e con uno scavino elimina il torsolo.
  3. In una pentola porta ad ebollizione l'acqua con lo zucchero, le spezie e la scorza di arancia, aggiungi le pere e fai cuocere circa 20 minuti dalla ripresa dell'ebollizione o finchè saranno tenere, poi scolale e falle raffreddare.
  4. Scalda il forno a 170°C.
  5. In una ciotola setaccia la farina con il cacao ed il lievito, aggiungi lo zucchero, il sale e la cannella.
  6. In un'altra ciotola sbatti il latticello con l'uovo e l'olio, poi versa sulla miscela di farina e mescola brevemente fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  7. Miscela il cucchiaio di farina, con il cucchiaio di cacao e la cannella insieme in un piatto, unisci le 2 metà di ciascuna pera e passale esternamente nella miscela.
  8. Versa sul fondo dello stampo 1 cm circa di impasto, inserisci le pere disponendole alternate e ricopri con il resto dell'impasto, senza preoccuparti se le pere non sono coperte, l'impasto lieviterà poi in forno fino a coprirle.
  9. Cuoci i forno caldo per 50-60 minuti o finchè uno stecchino di legno inserito nel centro del dolce ne uscirà asciutto.
  10. Per la glassa metti l'acqua in un pentolino con lo zucchero, porta ad ebollizione e mescola finchè lo zucchero non è ben sciolto. Lascia raffreddare fino a 40-50°C poi aggiungi il cioccolato tritato e mescola fino a che si è sciolto. Per ultimo aggiungi il burro.
  11. Versa la glassa sul plumcake e fai raffreddare.
  12. La ricetta originale qui

Note

* Se non trovate il latticello, mettete un cucchiaio di succo di limone nel latte, mescolate e lasciate riposare 5 minuti.

http://www.valentinavenuti.it/2015/01/plum-cake-al-cioccolato-con-pere-e-cannella/

1-DSC_0006-001

Ci sono 2 commenti su Plum cake al cioccolato con pere e cannella

  1. paola
    2 Gennaio 2015 alle 19:26 (5 anni fa)

    grazie di tutto:parole,foto,ricetta,buon anno,si ricomincia o quasi visto che vi sono ancora alcuni giorni di festa ce la prendaimo con calma

    Rispondi
  2. lucy
    4 Gennaio 2015 alle 9:29 (5 anni fa)

    eh si mi sa che ci vorrebbe una vita su cui lavorarci eppure ci renderebbero la vita migliore.Ti auguro un buon anno a te e alle bimbe!

    Rispondi

Lascia la tua risposta a lucy Cancella la risposta

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.