Un pane morbido e profumato

-
7 Commenti

Ci sono alcuni profumi della natura che hanno il potere di evocare in me ricordi d’infanzia, dei mesi estivi trascorsi nella casa in campagna poco lontano da Genova, la mia città.

Era la casa del custode in una villa padronale di una ricca famiglia emigrata negli Stati Uniti quella dove abitava mio nonno, che si occupava di tenere in ordine fabbricati e terreni.

Questi ricordi sono fatti di profumi, suoni ed emozioni.

Il garrire delle rondini che avevano i nidi sotto il cornicione, il rintocco delle campane della chiesa in fondo alla valle, i temporali estivi che scoppiavano all’improvviso, i colpi del martello mentre ribatteva la lama della falce.

Ho il sentore di essergli stata appresso tutto il giorno seguendolo nei suoi lavori e tempestandolo di mille domande…

So che ero molto legata a lui perchè solo a scriverne mi salgono le lacrime agli occhi nonostante sia passato molto tempo, ma non ho che poche immagini perchè purtroppo ero molto piccola, avevo sei anni quando è caduto malamente da un albero cogliendo dei cachi e se ne è andato per sempre.

Qualche particolare però non è stato cancellato dal trascorrere del tempo, vedo ancora un grande cespuglio di rosmarino, accanto ad uno di salvia a bordo del sentiero che portava all’orto…ne sento ancora il profumo quando d’estate era tutto un ronzio e viavai di api e bombi che attingevano il nettare dai piccoli fiorellini azzurro-viola e nei caldi pomeriggi oziosi mi piaceva stare ad osservare tutta quella operosità.

E proprio il colore dei suoi fiori gli ha regalato un nome molto poetico, in latino ros maris  significa rugiada del mare.

La ricetta di oggi quindi profuma di quei ricordi ed ha un sapore antico.

La voglio dedicare alla raccolta PANISSIMO bellissima iniziativa creata da Barbara e Sandra  ospitato questo mese da Sandra

pane patate e rosmarino

 

PANE DI PATATE PROFUMATO ALL'AGLIO E ROSMARINO

PANE DI PATATE PROFUMATO ALL'AGLIO E ROSMARINO

Ingredienti

  • g 600 di farina tipo 00 bio
  • g 400 di semola rimacinata per pane
  • 400 g di patate lessate in acqua salata e schiacciate
  • g 250 di lievito naturale pronto
  • g 600 - 650 di acqua
  • g 50 di olio profumato all'aglio e rosmarino
  • g 18 di sale.

Istruzioni

  1. Per profumare l'olio scaldalo con uno spicchio d'aglio ed un rametto di rosmarino a fuoco lento e fai raffreddare completamente.
  2. Impasta tutti gli ingredienti aggiungendo per ultimo il sale. Lascia riposare mezz'ora e dai una serie di pieghe.
  3. Dopo un'altra mezz'ora fai le forme e mettile in cesti coperti con un tovagliolo ben infarinato.
  4. Dimenticale in frigo tutta la notte.
  5. Al mattino lascia che riprendano la T ambiente, ci vorranno almeno 3 o 4 ore, dipende dalla temperatura ed inforna a seconda della pezzatura.
  6. Io ho fatto due pagnotte, le ho infornate a 220°C e cotte a 180°C per circa 1 ora.

Note

fate attenzione alla quantità di acqua da aggiungere perchè dipenderà molto dalla qualità delle patate, se sono più o meno asciutte. Quindi aggiungetela poca alla volta regolandovi che l'impasto in ogni caso dovrà risultare molto morbido.

http://www.valentinavenuti.it/2013/07/un-pane-morbido-e-profumato/

 

Se non sai come fare le pieghe, dai un’occhiata qui

 

pane patate e rosmarino1

Ci sono 7 commenti su Un pane morbido e profumato

  1. sandra
    12 Luglio 2013 alle 13:44 (6 anni fa)

    Vale, io non ho conosciuto i miei nonni, solo una nonna…. ti abbraccio, questo post è meraviglioso, come la ros maris nel tuo pane…. grazie per voler partecipare, grazie tante davvero. alla prossima!
    Sandra

    Rispondi
  2. sandra
    12 Luglio 2013 alle 13:46 (6 anni fa)

    mi sono dimenticata di dirti che le tue foto sono di una delicatezza e di una bellezza morbida e dolce e fanno tanto profumo di amore e di casa…. ecco.

    Rispondi
    • Teresa De Masi
      2 Novembre 2013 alle 20:53 (6 anni fa)

      Sì, sono davvero molto belle. E’ un piacere, guardare sia il pane, sia loro… :))

      Rispondi
  3. Isabel
    13 Novembre 2013 alle 12:32 (6 anni fa)

    E’ un bellissimo ricordo e mi ricordano tanto le mie estati trascorse nei campi di ulivi e piante selvatiche
    Ho visto il tuo link a visto che adoro il pane di patate, mi sono salvata la tua ricetta
    Ciao
    Isabel

    Rispondi
  4. lucia
    17 Gennaio 2014 alle 12:08 (5 anni fa)

    Ciao!
    Ho scoperto da poco il tuo Blog e mi sono innamorata subito delle tue foto e dei tuoi pani…volevo chiederti, per questo pane è obbligatorio mettere l’olio? io di solito non lo uso per il pane, posso aggiungere solo il rosmarino e aumentare un po’ l’acqua casomai?
    Grazie mille!
    Lucia

    Rispondi
    • Valentina Venuti
      27 Gennaio 2014 alle 10:25 (5 anni fa)

      Ciao Lucia, mi fa molto piacere conoscerti :) scusami se ho tardato a risponderti ma il tuo commento era finito nello spam. Anche io solitamente non metto l’olio nel pane, ma in questa ricetta accentua la morbidezza data dalle patate ed esalta il profumo del rosmarino poichè ne veicola gli olii essenziali e li fa percepire meglio.
      In ogni caso puoi tranquillamente farne a meno!
      grazie della visita :)

      Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.