Morbidissimi panini pull apart al sesamo

-
10 Commenti

pioggia

E già…pure oggi piove. Sembra non voler mai finire.

Mi piace guardare fuori dai vetri di una finestra il cielo nero, il vento che strapazza gli alberi, la pioggia che cade sui tetti, sentire il suo scroscio ritmato.

Ma non sempre mi fa lo stesso effetto.

Può succedere che mi rilassi, soprattutto se sono avvolta nel tepore delle coperte o di un abbraccio, ma se un pensiero mi turba oppure mi sento sola, ecco che la pioggia mi avvolge in un velo di malinconia.

Ed il lunedì è spesso così: dopo il weekend in cui magari mi prego un po’ di pace, mi ritrovo ad incominciare la settimana in una casa troppo vuota e silenziosa e la mia sindrome da abbandono ancora irrisolta diventa difficile da gestire.

Regola numero uno per non farsi attanagliare dall’angoscia: il vuoto che si sente dentro è una voragine impossibile da riempire, ma tenersi occupate con qualcosa di piacevole e gratificante aiuta, soprattutto quando il risultato è in grado di risollevare il morale pure in una giornata come questa.

potato pull apart buns3

 

Panini pull apart con patate e burro al sesamo

Panini pull apart con patate e burro al sesamo

La ricetta è realizzata con pasta madre, ma se preferite usare il lievito di birra, la dose è di 7 g di lievito secco oppure 20 g di lievito fresco da utilizzare subito insieme agli altri ingredienti.

Ingredienti

    Per il prefermento:
  • g 100 di farina 00
  • g 60 di licoli - lievito madre al 100% di idratazione
  • g 100 di acqua
  • Per l'impasto:
  • g 320 di farina tipo 00
  • g 60 di burro morbido
  • g 50 di acqua
  • g 120 di latte tiepido
  • g 20 di fiocchi di patate
  • g 20 di latte in polvere
  • g 30 di zucchero
  • g 8 di sale
  • semi di sesamo e sesamo nero per decorare
  • g 30 di burro salato fuso per spennellare

Preparazione

  1. Preparare il prefermento circa 6-8 ore prima a seconda della temperatura di maturazione, mescolando tutti gli ingredienti e lasciando riposare coperto.
  2. Sciogliere i fiocchi di patate nel latte.
  3. Versare il prefermento nella ciotola dell'impastatrice con tutti gli ingredienti tranne il burro che farete assorbire dopo che l'impasto è incordato e fate girare ancora finchè avrete un impasto morbido e liscio.
  4. Mettete in una ciotola leggermente unta, coprite e lasciate riposare per circa due ore.
  5. A questo punto potete procedere in due modi:
  6. - se vi ritrovate, come è successo a me, la sera che è troppo tardi, mettete l'impasto in frigorifero e lo riprendete la mattina dopo, lasciandolo acclimatare almeno un paio d'ore prima di formare i panini
  7. - oppure formate subito i panini
  8. Dividete l'impasto in pezzi di circa 50-55 g, io ne ho fatto qualcuno più piccolo da alternare, arrotondateli, bagnateli con acqua e cospargeteli alternativamente con i semi di sesamo chiari e scuri per creare una decorazione.
  9. Disponete i panini in una teglia di circa 28 cm di diametro unta con poco burro.
  10. Lasciate lievitare nuovamente per un paio d'ore circa o finchè lievitando arriveranno a toccarsi uno con l'altro.
  11. Procedete con i tagli, che io ho fatto usando le forbici.
  12. Scaldate il forno a 200°C ed infornate i panini con vapore, continuando la cotturea per 30 min a 180°C.
  13. Togliete i panini dal forno e spennellateli con il burro fuso.

Note

Le patate servono per conferire ulteriore morbidezza all'impasto: io per comodità ho usato i fiocchi, ma potete sostituirli con 40-50 g di patate bollite e schiacciate.

http://www.valentinavenuti.it/2013/11/morbidissimi-panini-pull-apart-al-sesamo/

 potato pull apart buns2

Questi panini grazie all’uso del licoli, hanno una sofficità incredibile che si mantiene a lungo.

Sono talmente buoni che si mangiano anche da soli, ma visto che sono molto decorativi, li vedo bene per una cena in piedi accompagnati da affettati o da utilizzare come centro tavola.

potato pull apart buns5

Ci sono 10 commenti su Morbidissimi panini pull apart al sesamo

  1. sandra
    5 Novembre 2013 alle 11:54 (8 anni fa)

    vengo, vengo da te lunedì prossimo e ci lasciamo avvolgere insieme dalla malinconia anche se non piove… però tu me li rifai questi panini, vero?
    devo farti i complimenti anche per le foto: bellissime
    grazie cara per questo post!
    Sandra

    Rispondi
  2. Ezio Rocchi
    5 Novembre 2013 alle 13:37 (8 anni fa)

    Ciao Valentina! Ma che belli e buoni sono i tuoi panini pull apart!? Brava come sempre!

    Rispondi
  3. lou
    5 Novembre 2013 alle 13:55 (8 anni fa)

    Valentina, mi lasci bocca aperta davanti a questa meraviglia.
    I panini così a scacchi, l’impasto che solo a leggere sento profumo e sofficità.
    Sei brava, ma tanto brava.
    Bookmarko e davvero nel cuore mi auguro di riuscire a realizzarli questi morbidi panini.
    Ti abbraccio e spero che oggi non piova, o quantomeno tu non ti senta tropo sola.
    Qua splende il sole, è l’autunno che piace a me :)
    A presto
    Lou

    Rispondi
  4. Michela
    5 Novembre 2013 alle 14:46 (8 anni fa)

    Valentina, io qui devo trovare le parole per dirti….che il tuo pane è meraviglioso, e non lo dico tanto per dire. Queste foto trasudano amore, tanto che non puoi capire.
    E mi ritrovo moltisismo nelle tue parole, sai? Sono una che purtroppo soffre di quel “vuoto” di cui parli, che è molto difficile da combattere.
    Grazie per averci regalato un post così bello.
    Un abbraccio dolce

    Rispondi
  5. Giulietta | Alterkitchen
    6 Novembre 2013 alle 10:44 (8 anni fa)

    Che belli questi paninetti pull-apart, che mi vedo benissimo in centro alla tavola delle feste.
    Poi sono sempre alla ricerca, in questo periodo, di nuove ricette per il mio licoli neonato.
    Solo una cosa, delle patate ho letto, ma il latte in polvere è strettamente necessario? Domanda ignorante..

    Rispondi
  6. Henrietta Lóránt
    12 Febbraio 2014 alle 14:55 (8 anni fa)

    Che belli questi panini, sei veramente brava. Una domanda essendo ungherese non lo so se i fiocchi di patate sono uguali alle patatine? o sono delle cose diverse?
    Grazie! Abbracci!

    Rispondi
    • Valentina Venuti
      12 Febbraio 2014 alle 22:42 (8 anni fa)

      Grazie Henrietta ^_^ no no, i fiocchi di patate sono delle scaglie di patate disidratate che servono per preparare il purè, li trovi in scatola per “Purè istantaneo” io di solito prendo quelli senza aromi nè conservanti, mi rendono più veloce il lavoro, ma li puoi sostituire con una piccola patata bollita e schiacciata ;)

      Rispondi
      • Henrietta Lóránt
        13 Febbraio 2014 alle 8:09 (8 anni fa)

        Grazie mille Valentina!
        Appena avró un po di tempo li preparo e ti faccio sapere com’é sono venuti!
        :)

        Rispondi
    • Valentina Venuti
      12 Febbraio 2014 alle 22:43 (8 anni fa)

      Grazie Henrietta ^_^ no no, i fiocchi di patate sono delle scaglie di patate disidratate che servono per preparare il purè, li trovi in scatole per “Purè istantaneo” io di solito prendo quelli senza aromi nè conservanti, mi rendono più veloce il lavoro, ma li puoi sostituire con una piccola patata bollita e schiacciata ;)

      Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.