Il panettone piccino picciò

-
9 Commenti

 

Solo duecentocinquanta grammi.

panettone raf

 

Duecentocinquanta grammi di leggerezza e sofficità.

 

panettone raf3

 

Ora chiudete gli occhi.

 

panettone raf1

 

Il sapore si rivela immediatamente con il profumo degli agrumi e della vaniglia, seguito dalla soda consistenza dell’arancia e dalla morbidezza dell’uvetta, per lasciare infine persistere la nota dell’ottimo burro di latteria.

Ogni gusto presente, ben definito, solo appena intensificato dalla punta aromatica della lunga lievitazione.

 

panettone raf2

 

Spero di aver reso l’idea.

Questo è tutto ciò che è rimasto dopo le feste, custodito gelosamente per poterlo fotografare…ed infine assaggiare! Ma come, vi domanderete???
No, niente panettone a Natale, sono state feste un po’ fuori dalla norma queste, mi capita ogni tanto di andare controcorrente, ma vi posso dire che sicuramente stasera l’ho potuto apprezzare di più.

La ricetta è di Raffaele Pignataro, al cui blog vi rimando, perchè il panettone è una preparazione molto difficile ed io non potrei essere più chiara ed esaustiva, mi sembra inutile farne una copia.

Posso aggiungere solo che ovviamente ho usato la farina Manitoba di Molino Grassi ed un mix aromatico diverso preparato con scorza fresca grattugiata di arancia e limone, semplicemente perchè l’avevo già pronto in frigorifero.

Guardatevi bene anche il video, senza tralasciare la fase finale della pirlatura, perchè a mio giudizio, è un passaggio determinante per la formazione di una bella cupola.

 

“Questo non è baseball” precisò Abuelita dopo un po’, ma in tono gentile.
“Stai calma”.
Prese le mani di Chloe nelle sue, fermandole.
“Pensa di ballare con qualcuno che ami. Volete restare vicini l’uno all’altra.
Non hai bisogno di pensare ad altro.”
La ragazza cominciò da capo, lentamente.
Sentì la palla d’impasto spostarsi avanti ed indietro, avanti ed indietro.
Gradualmente percepì la forma chiudersi sotto le sue mani, prendere forza, scivolare nell’esiguo spazio tra i suoi palmi.
Accelerò i movimenti, il ritmo risultò tranquillizzante.
“Credo vada bene” dichiarò Abuelita dopo un minuto.

 

Questo panettone è dedicato alla raccolta di Dicembre – Pane natalizi e delle feste – di PANISSIMO iniziativa creata da Barbara e Sandra  ospitato in questo mese da Barbara

Ci sono 9 commenti su Il panettone piccino picciò

  1. Lou
    4 Gennaio 2014 alle 9:21 (5 anni fa)

    Che meraviglia Valentina,
    Finalmente il risultato delle tue fatiche e della tua ostinazione fatto a post.
    Il panettone di Raffaele è davvero speciale, l’ho portato al Mulino di Maroggia (mi hanno regalato della farina specifica per Panettone e non potevo non omaggiarli con il mio primo vero Panettone ;) ) e l’hanno apprezzato molto nonostante mi si sia bruciacchiato sul fondo.
    Per il resto è stato valutato da 10 e lode :)
    Ti mando un caloroso abbraccio, a presto su Panissimo
    Lou

    Rispondi
    • Valentina Venuti
      4 Gennaio 2014 alle 19:07 (5 anni fa)

      Grazie Lou, questa è proprio una cosa per cui vale la pena fare e rifare finchè non arrivi al risultato voluto…anche se magari non era perfetto, che soddisfazione!!!

      Rispondi
  2. mammapapera
    4 Gennaio 2014 alle 9:46 (5 anni fa)

    meravigliaaaaaaaa, bravissima ad averlo proposto in questa versione carinissima che per i regali ben si adatta e la confezione è bellissima

    Rispondi
  3. Raffaele
    4 Gennaio 2014 alle 11:59 (5 anni fa)

    Valentina, è un grandissimo onore per me essere omaggiato di questa tua realizzazione con la mia ricetta.. perchè sei bravissima e sei una grande appassionata oltre che professionista. Sono contento che la ricetta sia piaciuta e ti abbia regalato le sensazioni di sofficità che si capisce benissimo già dalal foto. Un risultato straordinario che mi lascia davvero senza parole. Grazie di cuore.

    Rispondi
    • Valentina Venuti
      4 Gennaio 2014 alle 19:01 (5 anni fa)

      Raf e adesso basta elogiarmi, che non mi trovo proprio a mio agio!!! Grazie a te, la stima è reciproca :)

      Rispondi
  4. elisa
    4 Gennaio 2014 alle 13:01 (5 anni fa)

    E’ davvero uno spettacolo…e piccino picciò lo trovo ancora più bello! io sono dell’idea che le cose “piccole” sono le migliori!!
    Buona giornata e buon anno in ritardo! ti seguo sempre anche se spesso senza lasciare commenti!
    Elisa

    Rispondi
    • Valentina Venuti
      4 Gennaio 2014 alle 19:00 (5 anni fa)

      Grazie Elisa! mi fa davvero piacere sapere che tu questa volta abbia lasciato un segno del tuo passaggio, così posso contraccambiare gli auguri!

      Rispondi
  5. veronica
    5 Gennaio 2014 alle 12:04 (5 anni fa)

    valentina è uno spettacolo a dir poco perfetto
    essendo piccolo è ancora più perfetto

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.