Elotes, pan dulce mexicano per il World Bread Day

-
1 Comment

Eccoci arrivati anche quest’anno alla giornata organizzata da Zorra  per la prima volta nel 2006, il World Bread Day, giornata in cui centinaia di foodblogger accendono il forno per preparare una ricetta che insieme alle altre andranno ad arricchire il World Bread Roundups (l’archivio delle raccolte).

Non ricordo da quanti anni partecipo, ma è tradizione ormai per me non fare mancare il mio contributo, nonostante, come stasera, arrivi sempre all’ultimo momento.

Ho formato i panini ieri sera mentre preparavo cena in fretta e furia perchè avevo una riunione, quindi non sono riuscita a fare le foto della formatura, ma se hai dei dubbi puoi guardare sul blog  dove ho trovato la ricetta, ci sono delle foto esplicative molto chiare.
Mi sono limitata ad aggiungere un po’ di acqua all’impasto e ad allungare i tempi di puntatura e lievitazione per avere panini più morbidi e lievitati.
Li ho cotti intorno alla mezzanotte e sono andata a dormire con un meraviglioso profumo di burro e cannella che ha inondato la casa.

Ovviamente oggi, quando finalmente sono riuscita a prendere in mano la macchina fotografica, iniziavano a cadere le prime gocce e il cielo era plumbeo.

Quest’anno ho voluto apportare il mio contributo realizzando un pane di un altro paese, un tipo di pane che mi era sconosciuto e che ho apprezzato moltissimo, sia per quanto riguarda il sapore, delicatamente profumato, con un cuore dolce e morbido, sia per quanto riguarda la forma, quella della pannocchia.

Ma quant’è bello questo pane?

Mi regala la suggestione di sapore antico dell’autunno che vivevo da bambina in un paesino del bergamasco, le trecce di pannocchie di granoturco appese a essiccare sui balconi che si mescola a quello delle mele nel solaio, insieme agli intensi profumi della campagna, da quello del fieno messo via per l’inverno all’odore del letame ammucchiato dietro casa.
E gli animali: cani, gatti, pulcini, le mucche da latte, i conigli e perfino la piccionaia.
Giorni dorati nell’aria settembrina, la campagna intorno, lo stridio delle rondini, il profumo della stufa a legna che riempie tutta la casa. E le grandi tazze di latte appena munto.

Elotes – pan dulce mexicano

Per 20 pezzi

Ingredienti

    Per la pasta:
  • 500 g di farina
  • 12 g di lievito di birra
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 170 g di acqua
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 180 g di burro*
  • 6 g di sale
  • Per il ripieno:
  • 100 g di farina
  • 90 g di zucchero
  • 90 g burro
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di pasta di scorza d'arancia candita
  • Per spolverare:
  • Zucchero semolato
  • Farina di mais

Istruzioni

  1. Prepara l'impasto: metti tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria, fatta eccezione per il sale e per il burro. Aziona il gancio e fai girare fino a che l'impasto inizierà ad incordarsi, aggiungi il sale e porta a incordatura completa. La pasta avrà un aspetto liscio ed omogeneo. Taglia il burro a pezzetti e aggiungilo in più riprese facendolo assorbire completamente dall'impasto che risulterà adesso bello lucido.
  2. Poni l'impasto in una ciotola, copri con un foglio di plastica e metti in luogo tiepido fino a che sarà quasi raddoppiato.
  3. Nel frattempo prepara il ripieno: in una ciotola amalgama tutti gli ingredienti fino ad avere un composto omogeneo. Dividi il composto in 20 pezzi, forma dapprima delle palline e poi allungale
  4. a formare dei piccoli cilindretti leggermente affusolati alle estremità. Conserva in frigorifero.
  5. Rovescia l'impasto sulla spianatoia infarinata, dividilo in 20 pezzi da 50 g circa ciascuno e forma delle palline. Lascia riposare 10 minuti coperte.
  6. Con il mattarello spiana ciascuna pallina a formare un ovale, con il tagliapasta segna delle righe orizzontali e verticali sulla superficie e gira la parte segnata verso il basso. Poni un pezzo di ripieno nel centro della pasta e ripiega i bordi verso il centro a formare un filoncino. Assottiglia le estremità, passa nella farina di mais e poni a lievitare con la chiusura verso il basso su una teglia coperta con carta da forno in luogo tiepido fino al raddoppio.
  7. Spennella con poca acqua e spolvera con lo zucchero.
  8. Inforna in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti.
  9. Sono buonissimi appena tiepidi.

Note

* la ricetta prevede lo strutto ma io non lo amo e lo ho sostituito con il burro

http://www.valentinavenuti.it/2018/10/elotes-pan-dulce-mexicano-world-bread-day/

C'è un Commento su Elotes, pan dulce mexicano per il World Bread Day

  1. zorra
    18 ottobre 2018 alle 12:59 (4 settimane fa)

    Sono davvero carini! Grazie per la tua fedele partecipazione alla WBD!

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.