Pizza rolls, ovvero pizza “da passeggio”

-
6 Commenti

Chissà da dove nascono le idee…

Ma soprattutto, esiste un modo per farsele venire?

Quante volte, ed in questo caso parlo di cibo, vedo una grande trovata, un abbinamento insolito, un modo diverso di presentare una cosa comune e rimango a bocca aperta – l’avessi avuta io quell’idea!!! – perchè sembra facile una volta che si vede realizzata, ma sorge spontanea la domanda – ma come gli sarà venuta in mente???

Sicuramente non vengono dal nulla, sono sempre precedute da una preparazione, fondamentale porsi una domanda e poi pensarci e ripensarci; quello che è certo è che l’illuminazione può arrivare quando meno te lo aspetti oppure non arrivare mai.

Il momento creativo non dipende da noi, infatti difficilmente mi riesce di creare “a comando” e questo può essere un problema a volte, per fortuna le idee nascono dal cervello ma anche dal cuore e dalla passione, ma non è la stessa cosa: le cose migliori mi riescono quando sono ispirata.

C’è una grande differenza: creare su commissione richiede organizzazione mentale, metodo, concentrazione. L’ispirazione invece ha bisogno di una mente serena ed energie sufficienti per poter captare quei segnali, assorbire ed elaborare gli stimoli che il nostro cervello poi trasforma in idee realizzabili.

Le mie idee vengono

– dalla notte, quando dimentico chi sono e cedono gli argini della razionalità

– da altre idee, perchè quasi nessuno inventa nulla ma semplicemente rielabora quello che già c’era

– dalla noia, perchè quando il nostro cervello non ha nulla con cui tenersi impegnato, si arrangia facendo voli pindarici…niente di meglio di dover guidare per ore, fare lunghi giri in bicicletta oppure dover affrontare una montagna di panni da stirare, dilungandosi magari all’occorrenza con mutande e calzini

 – dai viaggi, dai nuovi incontri che ti costringono a confrontare ed eventualmente ribaltare i tuoi schemi mentali

– e soprattutto dalla disperazione! Il mio cervello evita fino all’ultimo di mettersi all’opera e   decide di collaborare solo quando si accende la spia rossa dell’ emergenza. Non c’è niente di meglio di una bella scarica di adrenalina data da quella che io chiamo ansia buona quella che ti fa fare in una giornata quello che avevi rimandato per un mese, per distinguerla dall’ ansia claustrofobica che si limita a farti boccheggiare ed a farti schiacciare a tavoletta sull’acceleratore senza che tu ti accorga di avere la marcia in folle.
Però non chiedetemi dove sono gli interruttori per accendere una e spegnere l’altra.
Non li ho ancora individuati.

E le vostre idee da dove vengono???

Mi piacerebbe me lo raccontaste, intanto vi faccio vedere quello che ho pensato di fare per

la categoria PANE del contest #imagnifici6

BANNER CONTEST imagnifici6

Ovviamente vi faccio notare che oggi è il giorno in cui scade!

 

 

DSC_0013

 

Pizza rolls

Pizza rolls

Latte e burro per un impasto morbidissimo e lievitazione mista per la sofficità che conferisce all'impasto, ma potete omettere il lievito naturale, aumentando a 25 g il lievito di birra oppure allungando i tempi di lievitazione.

Ingredienti

    Per l'impasto:
  • 750 g di farina tipo 00 Pizza e Focaccia Molino Grassi
  • 450 ml di latte intero
  • 50 g di doppio concentrato di pomodoro
  • 100 g di burro
  • g 100 di lievito naturale rinfrescato
  • g 30 di zucchero
  • g 15 di lievito di birra
  • g 15 di sale
  • Per farcire:
  • g 400 di mozzarella
  • concentrato di pomodoro
  • olive verdi denocciolate
  • origano

Istruzioni

  1. Mettete nella ciotola dell'impastatrice la farina, il lievito naturale, il lievito di birra, il concentrato di pomodoro ed il latte a temperatura ambiente e fate girare fino a che l'impasto incomincia a diventare piuttosto omogeneo, aggiungete allora il sale e fate girare ancora qualche minuto.
  2. Fate assorbire a poco a poco anche il burro morbido e terminate quando l'impasto si presenta bello liscio.
  3. Fate riposare per circa 30 minuti.
  4. Rovesciate sull'asse e con l'aiuto di un mattarello stendete l'impasto allo spessore di circa 1 cm in un rettangolo.
  5. Spalmate un velo di concentrato di pomodoro, coprite con la mozzarella tagliata sottile, cospargete con una generosa spolverata di origano ed arrotolate.
  6. Tagliate il rotolo con un coltello a fette spesse circa 2 cm e mettete ciascuna fetta sopra ad un bastoncino di legno sopra un asse coperta con carta da forno.
  7. Fate lievitare in un luogo tiepido per circa 90 minuti o fino al raddoppio.
  8. Cuocete in forno caldo a 190°C per 15-20 minuti.

Note

Le dosi dell'impasto sono abbondanti perchè questo impasto è delizioso e potete farne anche dei semplici panini tondi!

http://www.valentinavenuti.it/2014/11/pizza-rolls-ovvero-pizza-da-passeggio/

 

Ovviamente per la farcitura, a parte la classica della pizza, pomodoro, mozzarella ed origano, lascio spazio alla vostre, di idee…

Io ho provato una variante con pancetta, aglio, parmigiano e rosmarino, davvero niente male!

DSC_0030

 

Ci sono 6 commenti su Pizza rolls, ovvero pizza “da passeggio”

  1. paola
    1 novembre 2014 alle 22:37 (4 anni fa)

    Divine,divertenti pizza da passeggio.sei grande,complimenti

    Rispondi
  2. Giulietta | Alterkitchen
    1 novembre 2014 alle 22:47 (4 anni fa)

    Ah, se mi capita di pensare alla genialità di un abbinamento o, più semplicemente, di un’idea a cui avrei voluto pensare io per prima!
    E devo dire che questi tuoi pizza rolls da passeggio rientrano appieno nella categoria! :)

    Rispondi
  3. zia consu
    2 novembre 2014 alle 18:50 (4 anni fa)

    Che idea sfiziosa..complimenti!

    Rispondi
  4. Isabel
    3 novembre 2014 alle 21:32 (4 anni fa)

    Molto carini e sfiziosissimi!
    Le idee mi vengono proprio nei momenti in cui non ho la possibilità di scrivermele…perchè dimentico! Triste destino delle idee non messe in pratica..

    Rispondi
  5. veronica
    4 novembre 2014 alle 23:54 (4 anni fa)

    complimentissimi valentina come ti capisco per le idee quando nascono di notte o mentre lavoriamo
    bellissima idea
    un bacione

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.