Pane di farro monococco con farina di castagne e nocciole

-
1 Comment

Forse sono ancora in tempo!

Avevo preparato questo pane tempo fa e pensavo che ormai avrei aspettato l’autunno prossimo per pubblicarlo, ma visto che poi mi dimenticherei sicuramente e che, nonostante le splendide giornate le temperature siano davvero poco primaverili, credo che non vi dispiacerà mangiarlo, magari abbinato con una fetta di lardo oppure con un formaggio stagionato e confettura di fichi ;) anche a colazione con un velo di miele vi assicuro che è ottimo.

E’ un pane rustico e sostanzioso, caratterizzato dalla farina di castagne, originario nella nostra zona di Varese Ligure e della Val di Vara, ma anche della zona limitrofa della Garfagnana, chiamato Pane Martino, perchè si prepara a Novembre in occasione della festività dedicata al santo.

Nella tradizione ligure delle vallate dell’entroterra le castagne venivano fatte essiccare in cucina, stese sopra il secchesu, un soffitto di graticci in legno che permetteva al calore ed al fumo del fuoco acceso per cucinare sul pavimento in terra battuta di raggiungerle.

 

1-DSC_0004

 

Nella ricetta ho aggiunto semi di finocchio, un ingrediente che si ritrova spesso abbinato alle castagne, sia nell’acqua della bollitura, sia tra gli ingredienti del castagnaccio, sicuramente anche per le proprietà digestive ed anti-fermentazioni intestinali, ed ho sostituito le noci con nocciole tostate.

 

Pane di farro monococco con farina di castagne e nocciole

Pane di farro monococco con farina di castagne e nocciole

Ingredienti

    Per il prefermento:
  • 200 g di farina Manitoba
  • 120 g di acqua
  • 40 g di lievito madre solido
  • Per l'impasto:
  • 650 g di farina Einkorn Qb
  • 250 g di farina di castagne
  • 700 g di acqua
  • 20 g di sale
  • 200 g di nocciole leggermente tostate
  • 5 g di semi di finocchio

Istruzioni

  1. Prepara il prefermento impastando insieme tutti gli ingredienti, mettilo in un contenitore, coprilo e conservalo per almeno 12 ore ad una temperatura di 18-20°C.
  2. Se la temperatura ambiente è più elevata o se il tempo dovesse protrarsi oltre, aggiungi sale in quantità del 2% sulla farina (2 g) per rallentare l'attività del lievito.
  3. Metti nell'impastatrice le farine, il prefermento, 650 g di acqua ed incomincia ad impastare, aggiungendo a metà impasto il sale e l'acqua restante.
  4. Aggiungi solo all'ultimo le nocciole ed i semi di finocchio.
  5. Non impastare a lungo, darai struttura con le pieghe, due serie a distanza di 40 minuti una dall'altra per un totale di riposo di 2 ore.
  6. Fai le pezzature da circa 500 g, arrotonda e metti a lievitare con la chiusura verso l'alto per 90 minuti in luogo tiepido dentro a ceste molto bene infarinate, la farina di castagne rende l'impasto piuttosto appiccicoso.
  7. Rovescia su una teglia coperta da carta da forno oppure direttamente su pietra refrattaria e fai tagli a spirale.
  8. Inforna in forno caldo a 210°C con vapore iniziale e dopo 10 minuti termina la cottura a 190°C per ancora 25-30 minuti circa.
http://www.valentinavenuti.it/2015/04/pane-di-farro-monococco-con-farina-di-castagne-e-nocciole/

 

2-DSC_0005

C'è un Commento su Pane di farro monococco con farina di castagne e nocciole

  1. ipasticciditerry
    14 Aprile 2015 alle 8:53 (4 anni fa)

    Che bel pane Vale!! A me il pane piace in tutte le sue declinazioni e poi credo che non ci siano stagioni per gustare un tipo di pane, anzichè un altro. E’ una mia idea però eh :) Non me lo regali alla raccolta di Panissimo? Dai, ti aspetto da me. Un bacio e buona giornata

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.