Caprese fingerfood

-
Nessun commento

Ebbene sì, ho scoperto che c’è ancora qualcuno che non conosce Pinterest.

Io dalla prima volta in cui sono entrata in quel magico mondo di immagini e di idee da copiare e realizzare, dopo aver fatto – ooooohhhhhhh – mi sono detta, mai più senza!

Per me è una fonte inesauribile di ispirazione per tutto, dalle ricette, alla fotografia, al fai da te, tale che fin dall’inizio ha conquistato gran parte delle mie energie di svago nel web per quel magico accesso che regala a tutto ciò che non si può nemmeno lontanamente immaginare.

Lo spunto per questi semplicissimi fingerfood, realizzare dei fiori con dei bocconcini di mozzarella e dei pomodorini, viene proprio da una pagina scovata su questo meraviglioso social, che propone diverse idee per far mangiare le verdure ai bambini. Da lì all’idea di farcirli con il pesto è stato un attimo.

Caprese fingerfood

Ingredienti

  • 1 confezione di bocconcini di mozzarella
  • 250 g di pomodorini
  • 1 mazzo di basilico
  • 1 vasetto di pesto con o senza aglio
  • sale

Istruzioni

  1. Lavate ed asciugate i pomodorini, togliete via la calotta dalla parte del picciolo e svuotateli dai semi con l'aiuto di un piccolo cucchiaino. Cospargeteli internamente con il sale e metteteli per 15 minuti con l'apertura verso il basso sopra un tagliere, in modo da eliminare parte dell'acqua di vegetazione.
  2. Farciteli con un cucchiaino di pesto e infilzateli ad uno ad uno con uno stecchino di legno, terminando con un bocconcino di mozzarella. Decorateli con le foglie di basilico e disponeteli in un bicchiere.
http://www.valentinavenuti.it/2018/05/caprese-fingerfood/

Per chi volesse cimentarsi con la preparazione del pesto a mortaio, riporto la ricetta del Campionato Mondiale, come riportato sul sito dell’Associazione Culturale dei Palatifini

4 mazzi (60-70 g in foglie) Basilico Genovese D.O.P.
30 g pinoli
45-60 g Parmigiano Reggiano grattugiato
20-40 g Pecorino Sardo
1-2 spicchi d’aglio (se possibile di Vessalico)
3 g sale grosso
60-80 cc. Olio Extra Vergine di Oliva “Riviera Ligure” D.O.P., dolce e fruttato, che esalta il profumo del Basilico e del condimento

Preparazione
Bisogna lavare in acqua fredda le foglie di basilico e metterle ad asciugare su di un canovaccio senza stropicciarle. Nel mortaio si pesta uno spicchio di aglio insieme ai pinoli.
Una volta ridotti in crema, si aggiungono alcuni grani di sale e le foglie di basilico non pressate a riempire la cavità. Si pesta il basilico con un dolce movimento rotatorio del pestello sulle pareti. Ripetere l’operazione.Quando il Basilico stilla un liquido verde brillante, aggiungere i formaggi. Versare a filo l’olio extravergine d’oliva.
La lavorazione deve terminare nel minor tempo possibile per evitare problemi di ossidazione.
La sequenza indicata non è l’unica possibile, a Genova e in Liguria ogni persona ha i suoi segreti!

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.