Pizza senza impasto con pomodori e pesto

-
Nessun commento

Preparare una pizza fatta in casa in soli 30 minuti di lavoro complessivo si può?

Certo che si può, eccola!

Anche se è la prima volta che la prepari, sarà una grande soddisfazione poter sfornare una pizza che assomiglia moltissimo a quella che mangi in pizzeria, ma molto più digeribile e con gli ingredienti di prima qualità scelti da te.

Io ho utilizzato insieme ai ciliegini, i pomodori Marinda, una varietà costoluta caratterizzati da una pennellata di un colore verde brillante, che circonda la parte apicale.
È un pomodoro invernale, che si raccoglie tra gennaio e maggio, ha un ricchissimo sapore dolce, avvolgente, succoso, intenso, saporito e una consistenza soda, croccante e compatta.

Solitamente amo sostituire la mozzarella con la crescenza sulla pizza, ne preferisco la consistenza più cremosa, e poi soprattutto quando mi trovo in una pizzeria che non conosco evito di trovarmi quelle masse elastiche che si formano quando al posto della mozzarella utilizzano il formaggio a pasta filata.

L’abbinamento crescenza – pomodori – pesto e delizioso!

Pizza senza impasto con pomodori e pesto

Per 4 pizze

Ingredienti

    Per l'impasto:
  • 500 g di farina W300
  • 330 g di acqua
  • 150 g di licoli (al posto del licoli puoi utilizzare un prefermento preparato 10-12 ore prima con 2 g di lievito di birra, 75 g di acqua e 75 g di farina Manitoba e lasciato a temperatura ambiente)
  • 30 g di olio extravergine d'oliva
  • 15 g di sale
  • Per farcire:
  • 200 g di passata di pomodoro
  • 8 pomodori Marinda
  • una tazza di pomodori Ciliegino
  • 500 g di crescenza
  • 80 g di pesto (per la ricetta guarda qui)
  • olio extravergine
  • sale

Istruzioni

  1. Metti tutti gli ingredienti in una ciotola e mescola con un cucchiaio di legno fino ad avere un composto omogeneo.
  2. Lascia riposare un'ora a temperatura ambiente e poi poni in frigorifero per 12 ore.
  3. Trascorso il tempo di fermentazione, tira fuori l'impasto dal frigorifero e lascialo in luogo tiepido per 2 ore. In questo tempo darai 3 serie di pieghe ogni 40 minuti.
  4. Rovescia l'impasto su una spianatoia ben infarinata e dividilo in palline da 250 g, arrotonda e lascia riposare 20 minuti.
  5. Stendi l'impasto con le mani, condisci con la passata di pomodoro, distribuisci la crescenza e il pesto e infine copri con i pomodori a fette. Aggiungi un filo d'olio e regola di sale, poi inforna in forno caldissimo a 240°C direttamente su pietra refrattaria oppure in teglia.

Note

Per imparare a fare le pieghe guarda questo video

http://www.valentinavenuti.it/2018/05/pizza-senza-impasto-con-pomodori-e-pesto/

Nota: se usi la versione con lievito di birra, aggiungi 1 g in più di lievito quando procedi con l’impasto.

Per stendere la pizza, secondo me non ci sono alternative: rigorosamente con i polpastrelli, perché solo in questo modo rimarrà soffice e fragrante grazie alle bolle di gas formatesi con la lievitazione, che verrebbero schiacciate dal mattarello. Con questa tecnica, inoltre, le dita lasceranno sulla sua superficie dei piccoli avvallamenti, perfetti per assorbire la meglio qualunque tipo di condimento decidiate di usare.

Non lesinare sulla farina, io preferisco la semola, infarina bene sia il panetto di pasta che il piano di lavoro.

E attenzione alla pressione dei polpastrelli, che deve essere molto delicata ed il movimento deve andare dal centro verso il bordo, in modo da spingere le bolle della lievitazione verso il cornicione, che non dovrà essere schiacciato. In questo modo che la pizza rimarrà soffice e digeribile, ed il bordo consistente ma al contempo croccante.

Che aspettate??? Correte a farla :)

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.