Panbrioche con mirtilli disidratati

-
6 Commenti

Se vi dico panbrioche, quante ricette mi trovate???

Il panbrioche è un lievitato che si presta a moltissime interpretazioni, gli ingredienti principali sono la farina, il lievito, le uova e poco zucchero, poi le variazioni non hanno limiti…può essere dolce o salato, impastato con più o meno uova, con il latte o lo yogurt, con il burro o con l’olio…

L’unica cosa certa è che deve essere morbido e profumato!

panbriochemirtilli1

Non ricordo dove ho preso questa ricetta, ma il risultato è stato quello sperato, forse volendo trovare un difetto, un tantino asciutto il giorno in cui l’ho sfornato, ma il giorno dopo conservato chiuso in un sacchetto di plastica per alimenti era fantastico.

panbriochemirtilli2

Panbrioche con mirtilli disidratati

Panbrioche con mirtilli disidratati

Ingredienti

    Per uno stampo da 25 cm e 2 piccoli da 15 cm:
  • 600 g di farina tipo 00
  • 50 g di di latte tiepido
  • 100 g di zucchero
  • 170 g di burro morbido
  • 4 uova
  • g 140 di mirtilli disidratati
  • g 14 di lievito compresso
  • g 8 di sale

Preparazione

  1. Nella ciotola dell'impastatrice sciogliete il lievito con il latte, mescolate tanta farina quanto basta per ottenere un composto semifluido, poi versateci sopra tutta la farina e lasciate riposare una mezz'oretta.
  2. Dopo l'attivazione del lievito potete incominciare ad impastare aggiungendo le uova ed il sale, successivamente il burro e lo zucchero finchè l'impasto sarà ben incordato, cioè finchè l'impasto diventa elastico e non è più appiccicoso.
  3. Aggiungete i mirtilli e lavorate quel tanto che basta per farli amalgamare.
  4. Lasciate riposare l'impasto per circa 20 min.
  5. Dividete l'impasto in palline da 40 gr per gli stampi piccoli e da 80 gr per quello grande e disponete le palline all'interno degli stampi senza allinearle, alternandole su 2 file parallele longitudinali.
  6. Lasciate lievitare per circa un'ora o finchè l'impasto non è raddoppiato ed arriva quasi al bordo degli stampi.
  7. Dorate con uovo sbattuto ed infornate a 180°C per circa 20 min gli stampi piccoli e 30 min quello grande.
  8. Aspettate 10 min prima di estrarre dallo stampo, così che l'umidità sviluppata faciliterà il distacco e lasciate raffreddare completamente.
http://www.valentinavenuti.it/2013/08/panbrioche-con-mirtilli-disidratati/

panbriochemirtilli

Anche questa ricetta partecipa alla raccolta PANISSIMO bellissima iniziativa creata da Barbara e Sandra  ospitato questo mese da Barbara

Ci sono 6 commenti su Panbrioche con mirtilli disidratati

  1. coccolatime
    25 Agosto 2013 alle 22:10 (9 anni fa)

    svelato l’arcano….ora ho capito perché non venivo avvertita dei tuoi nuovi post….non sai quanto ci tengo…sei troppo troppo troppo brava!!! e questa ricetta come tutte le altre tue profuma di buono…

    Rispondi
  2. veronica
    26 Agosto 2013 alle 0:25 (9 anni fa)

    adoro i lievitati inevitabile no? per una pizzaiola , sono alle prese tra 100 lievitati extra a casa e questo mi piace perche’ amo le brioche fatte con le palline ^.^
    si questo domani lo provo sai voglio provare l’enzimatico nelle brioche che reazione ha mettendo 2 gr di lievito madre secco !!!!
    sperimentiamo !!!

    Rispondi
  3. Monica - Un biscotto al giorno
    2 Settembre 2013 alle 13:29 (9 anni fa)

    Adoro i lievitate come questo e il tuo blog ne è ricco, segno questa ricetta e torno a godermi le altre! bellissimo lavoro!

    Rispondi
  4. Stefano
    28 Aprile 2014 alle 20:07 (8 anni fa)

    Pan brioche davvero perfetto. Si può percepire la sua sofficità solo guardando la foto. Complimenti.

    Rispondi
  5. Rosetta bragalli
    22 Ottobre 2014 alle 19:32 (8 anni fa)

    Ciao! Ti ho conosciuta oggi guardando geo e geo ! Sono subito venuta sul questo bel sito ….. Però qua è tutto per gente già esperta…. Come si fa ad iniziare?

    Rispondi
  6. Valentina Venuti
    25 Ottobre 2014 alle 8:53 (8 anni fa)

    Ciao Rosetta! un passo alla volta, senza scoraggiarsi per gli insuccessi che bisogna sempre mettere in conto, anche quando si è più esperti…la passione farà il resto ;)
    Questo panbrioche non è difficile, è fatto con il lievito compresso, cioè il lievito di birra, prova a farlo!
    Per gestire la pasta madre invece bisogna aver acquisito un po’ di esperienza.
    Se hai dubbi o bisogno di consigli scrivimi senza problemi :)

    Rispondi

Lascia qui il tuo commento

Benvenuto e grazie di esserti fermato! Se ti fa piacere lascia qui un tuo commento, per me è importante sapere quello che pensi e se potrò ti risponderò volentieri o passerò a trovarti.